Partner Ufficiale della Campagna SEE

Un progetto nell’ambito delle strategie del Ministero per l’Ambiente, la Tutela del Territorio e del Mare.

see

grillo
Novembre 2008 – Maggio 2012

Il progetto Pinocchio fa la differenza intende promuovere e accrescere la consapevolezza dei bambini riguardo alla raccolta differenziata e al riciclaggio dei rifiuti. Pinocchio è testimonial del progetto, poiché conquista l’immaginazione dei bambini ed impersona una immagine positive del riciclaggio dei rifiuti. L’azione è rivolta agli alunni delle 3e classi della scuola primaria, ai loro insegnanti e alle loro famiglie, oltre che ai Comuni e alle aziende che gestiscono I rifiuti urbani.
Le attività del previste sono: laboratori di creatività e attività di e-learning grazie all’uso di uno apposito diario scolastico e un sito internet, entrambi creati per il progetto. L’uso di un diario scolastico come sussidio didattico, che può svolgere questo ruolo grazie al coordinamento con il sito web, è la fondamentale innovazione di questo progetto. Non sono necessari nuovi libri o nuovi strumenti: solo una nuova forma di ciò che fa già parte della vita quotidiana dei bambini, a casa e a scuola.

Nell’anno scolastico 2009-2010, 2010-2011, i partecipanti hanno imparato le “basi” sulla riduzione dei rifiuti, la raccolta differenziata e il riciclaggio. Questo progetto pilota si svolge in 24 Comuni tra Toscana ed Emilia. Il suo meccanismo è pensato perché sia ripetibile ed esteso a livello nazionale o anche più ampio. Al termine di questa fase, anche la leadership giovanile sarà rafforzata, non solo per il ruolo attivo che i bambini acquisiscono nella raccolta differenziata a casa e a scuola: i lavori dei bambini vengono usati per promuovere la raccolta differenziata nelle loro città, e alcuni allievi saranno nominati Giovani Ambasciatori Verdi nelle loro comunità.

Nell’anno scolastico 2011-2012, si attuerà un progetto sull’energia sostenibile come evoluzione dell’attuale progetto. Sarà centrato sulla consapevolezza nell’usare l’energia da parte degli scolari e delle loro famiglie, a scuola e a casa, e si svolgerà a livello nazionale o più ampio. Inoltre, alcuni scolari saranno nominati Giovani Ambasciatori dell’Energia nelle loro scuole. Progettiamo di lanciare questa ulteriore fase durante la 4° Settimana Europea dell’Energia Sostenibile. Il sito web verrà ampliato nei contenuti e nelle funzioni per sostenere questa nuova fase.

I vantaggi energetici attesi da Pinocchio fa la differenza: verso una società ad energia sostenibile: estendere la raccolta differenziata; aumentare il riuso di prodotti obsoleti o la produzione di materie prime dai rifiuti; accrescere la consapevolezza di cittadini riguardo ai materiali componenti e agli involucri dei prodotti, oltre che riguardo all’energia sostenibile (efficienza energetica, risparmio energetico), per rendere i cittadini più selettivi nei loro acquisti; ridurre i costi di gestione dei rifiuti urbani e le emissioni di CO2 in genere.

L’impatto ambientale atteso è: la minor percentuale di rifiuti urbani avviati in discarica o all’incinerazione, quindi con minore produzione di CO2 e di altre emissioni dannose; un più elevato recupero di risorse dai rifiuti, invece di sfruttare l’ambiente naturale per trarne materie prime.

Promotori del Progetto
Fondazione Nazionale Carlo Collodi, Cosea Ambiente SpA

Co-Sostenitore
Ministero dell’Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare

Patrocinatori
Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Regione Toscana, Regione Emilia Romagna, Provincia di Pistoia, Provincia di Bologna, Comune di Pescia, ATO 5 Bologna–Emilia Romagna, ATO Toscana Centro.


cese