movimento
Con il termine MOVIMENTO intendiamo riferirci a tutto ciò che ha a che fare con lo spostamento sul territorio sia delle persone che delle merci, indipendentemente dal mezzo di trasporto con cui questi spostamenti avvengono. Il movimento o mobilità, si occupa di tante cose diverse che influenzano la qualità dell’ambiente: cercare di ridurre il traffico e gli ingorghi dalle nostre strade e nelle nostre città, consentire a ciclisti e pedoni di muoversi più liberamente in tutta sicurezza realizzando piste ciclabili o zone pedonali, ridurre il consumo di combustibili fossili come il petrolio, il carbone ed il gas naturale, che provocano inquinamento.

movimento-1

Curiosità

Biocombustibili
I biocombustibli sono delle fonti di energia che non hanno subito un processo di fossilizzazione come il carbone, il gas naturale, il petrolio (che inquinano).
Derivano da materiali di origine animale e vegetale, come il grano, il mais, la bietola, i semi di girasole…

Quali sono secondo te i mezzi di trasporto che si muovono grazie al combustibile fossile contenuto nel loro serbatoio? Quali sono invece i mezzi che non ne fanno uso?
I mezzi di trasporto (anche detti veicoli) che utilizzano gasolio, benzina o gas metano sono: l’automobile, lo scuolabus, il camion, il motorino, l’aeroplano, la motocicletta, la nave, l’autobus. I mezzi di trasporto che non ne fanno uso sono: il monopattino, la bicicletta, il treno, la barca a vela (quando, con la vela, sfrutta la forza del vento per muoversi), la metropolitana, il tram.

Come mai, secondo te, i mezzi pubblici sono da preferire a quelli privati?
I mezzi pubblici sono da preferire ai mezzi privati perché, in una sola volta, riescono a trasportare un numero maggiore di persone rispetto ad un’automobile.

Esperimento: L’effetto giroscopio

Prendiamo una bicicletta e cominciamo a pedalare. Finché stiamo sull’asfalto o su un terreno compatto riusciamo ad andare dritti e stiamo in piedi. Appena andiamo sulla sabbia invece rallentiamo velocemente e subito cadiamo. Perché ?E’ la velocità che ci tiene in piedi ed in particolar modo l’effetto giroscopio. La rotazione veloce della ruota della bicicletta tende a portare l’asse di rotazione della ruota parallelo al terreno e questo permette di rimanere in equilibrio, ma appena la velocità diminuisce anche questa forza diminuisce e non riuscendo a rimanere dritti dobbiamo mettere i piedi in terra per non cadere.