Il tema dell’energia giunge come naturale evoluzione tematica e concettuale rispetto al tema della raccolta differenziata. Su questo tema si struttura il progetto “Pinocchio risparmia l’energia”, una proposta didattico comunicativa che sviluppa anche negli strumenti il felice modello di “Pinocchio fa la differenza”. La scelta del tema incontra anche le priorità individuate dalla Commissione Europea per quanto concerne l’ambiente.
Questo nuovo progetto richiede per la sua parte didattica conoscenze e capacità intellettuali superiori a quelle di riconoscimento-classificazione di oggetti o materiali e di rielaborazione concettuale richieste da “Pinocchio fa la differenza” e viene perciò proposto alle classi 4^ della scuola primaria.

albero-energia
I temi affrontati con “Pinocchio risparmia l’energia” sono:
– le energie rinnovabili e “pulite”, produrle a casa e a scuola
– il risparmio energetico, quotidianità a casa e a scuola
– il riuso e il riciclo, una fonte di energia
– l’energia e l’ambiente, un impegno anche tuo

Il modello di attività didattica prevede:
– l’uso di un Diario scolastico sull’energia pulita e il risparmio energetico che sostituisce gratuitamente il classico Diario scolastico, passando da uno strumento vuoto di contenuti ad un vero e proprio sussidio didattico
– l’interattività tra il Diario e un sito web appositamente elaborato e coordinato che ha la funzione di aggiornamento bisettimanale per gli insegnanti
– non prevede, a differenza del primo Diario il meccanismo dei test settimanali per gli alunni, dando per acquisito il processo guidato al Diario già dall’anno scolastico precedente
– la presenza di Pinocchio come testimonial e filo conduttore anche con riferimenti alla sua storia.

I risultati attesi riguarderanno l’avvicinamento dei bambini ad un tema specifico ma cruciale nella loro vita quotidiana, per le sue conseguenze ambientali, sociali ed economiche.

Tutti facciamo uso di energia: diventare consapevoli della sua provenienza, delle differenza in impatto tra le diverse tecnologie che permettono di ricavare energia per tutti gli usi quotidiani (in maniera adeguata all’età e alle capacità) permette di trasferire concretamente nella propria realtà alcuni concetti appresi nelle discipline scolastiche (ad esempio il concetto di ciclo, di forza, di temperatura, di consumo, la comparazione, la trasformazione).

Grazie a ciò è possibile, fin da subito, comportarsi in maniera più consapevole rispetto all’uso dell’energia ed acquisire una sensibilità che permette di migliorare e approfondire, con l’accrescersi dell’età e delle cognizioni, la propria consapevolezza e capacità di scelta responsabile in questo ambito.
Il percorso specifico di “Pinocchio risparmia l’energia” si propone:
– in ambito scolastico: proporre un modello di comunicazione di valori basato su un elemento del patrimonio culturale che può continuare a vivere e a rinnovare il proprio significato; proporre un modello di operatività didattica che valorizza elementi vecchi e nuovi nella vita quotidiana dello scolaro (il diario scolastico, la navigazione sul web) come stumenti sinergici per la formazione individuale e di gruppo; collegare, grazie alle nozioni e alla loro applicazione nella realizzazione di elaborati o nelle attività laboratoriali, la scuola primaria ed il suo curriculum nelle materie scientifiche ai grandi temi guida riconosciuti come obiettivi prioritari dall’Unione Europea;
– in ambito sociale: stimolare l’informazione, l’interesse e il dibattito a livello non specialistico sul cruciale tema delle energie rinnovabili, fornendo provocazioni intellettuali, linee di sviluppo, modelli operativi, dati e aggiornamenti;
– in ambito culturale: sviluppare le potenzialità già in parte dimostrate ed attuate di Pinocchio e della sua storia come testimonial e modello efficaci per comunicare concetti e valori, stimolando la riflessione, l’operatività su di essi e l’aggregazione nella riflessione e nel lavoro intorno ad essi, in particolare per ciò che concerne le tematiche ambientali in prospettiva nazionale ed europea.