raccolta_pileLe pile contengono materiali altamente inquinanti (metalli pesanti: cromo, cadmio, rame e zinco) pericolosi per l’ambiente e la salute dell’uomo.
Una pila contiene circa 1 g di mercurio, quantità più che sufficiente per inquinare 1.000 litri di acqua (una piccola batteria può contaminare 10.000 lt. d’acqua).
Le pile non possono essere riciclate o bruciate: una volta raccolte sono destinate a impianti appositi dove subiscono un trattamento che le rende inerti.
NON VANNO MAI GETTATI NELLA PATTUMIERA.
I cassonetti per il ritiro di questi rifiuti sono ubicati nei pressi delle tabaccherie, ferramente, generi alimentari, supermercati, enti pubblici o nel Centro di Raccolta.
Una riduzione del problema potrebbe venire dall’uso di pile ricaricabili.


pesce_torcia

Cosa si può mettere nel contenitore delle pile?

Tutte le pile usa e getta o ricaricabili di qualsiasi forma e voltaggio (pile stilo, mini stilo, rettangolari, torcia, bottone…) esauste
• le batterie primarie (cioè pile) di tipo zinco-carbone,
• alcalino manganese,
• litio, zinco-aria,
• ossido d’argento,
• le batterie secondarie/ricaricabili (vale a dire accumulatori) al nichel-cadmio,
• nichel-idruro metallico,
• ioni e polimeri di litio